Morto Don Luigi Maria Verzè, San Raffaele: amava Gheddafi e Castro

0
44

Morto Don Luigi Verzè, San Raffaele
Morto Don Luigi Verzè, San Raffaele

E’ morto Don Luigi Maria Verzè. A 91 anni, questa mattina, è morto il fondatore del San Raffaele. Una vita trascorsa al centro della vita politica ed economica italiana. Una vita macchiata da inchieste eccellenti e da condanne per tentata corruzione e per abusi edilizio. La morte di Don Luigi Verzè arriva in un momento delicato per il San Raffaele, in un anno nel quale diverse contraddizioni (per usare un eufemismo) sono emerse sulla struttura ospedaliera lombarda. La morte di Don Verzè ha suscitato un profondo dolore in chi lo conosceva.

Morte Don Verzè- Una personalità complessa, spesso ambigua. Amava, e lo ha detto più volte, l’ex Presidente del Consiglio Silvio Berlusconi. Amava ed era affascinato dalla figura di Fidel Castro e anche da quella dell’ex leader libico Gheddafi. Uomo della chiesa, uomo delle “caste”.  Uomo controverso con legami forti con i servizi segreti . Uomo che si era dimostrato a favore dell’eutanasia, praticata ad un amico che lo aveva pregato di compiere l’insano gesto. Lui, attaccato dalla Chiesa, si difese: “Quando a chiederlo è chi vive grazie alle macchine, allora non è eutanasia. È un atto d’amore”.

Don Luigi Verzè, morto oggi a seguito dell’acuirsi di una crisi cardiaca, ha scosso una gran parte del mondo cattolico italiano. Solo dieci giorni or sono, l’uomo si era autosospeso dal Consiglio di Amministrazione del San Raffaele. La motivazione, quella ufficiale, era nella volontà di non interferire nel salvataggio dell’immensa struttura ospedaliera. Non sapremo mail il vero perchè, ora che lui è morto. Addio, Don Luigi!

Views All Time
Views All Time
44
Views Today
Views Today
1

Commenta l

SHARE
isacco
Federico è un giornalista pubblicizza esperto di web e di temi di attualità

COMMENTA